Pioggia, freddo, maglia rossonera Mediolanum con il numero 9…e pinta di birra. No, non è un pomeriggio invernale a San Siro, ma una giornata “qualunque” a Londra.

Vivo qui ormai dal 2008, quando decisi di trasferirmi oltremanica per stare vicino alla mia fidanzata Silvana, che adesso, oltre ad essere mia moglie, è la splendida mamma di nostro figlio Stefano che compirà il primo anno tra breve. Londra è una bella città, multiculturale, piena di storia, con uno stile di vita “frizzante”, anche se a volte un po’ troppo frenetico. Per chi, come me, ha un legame particolare con le proprie origini, viverci non è sempre semplice.

Le tradizioni vanno rispettate e onorate: e quale tradizione è più sentita, per un italiano, del tifo per la propria squadra? Essere tifoso del Milan in questa metropoli è come un arcobaleno nel cielo; qualcosa che mi fa sentire, davvero, a casa.

In Inghilterra la cultura del football (che in questo paese è nato) è molto sentita; e in un certo senso, assomiglia a quella italiana.

 

Il sabato e la domenica si respira calcio… stadi pieni, pub strapieni e mega schermi ovunque.

 

Ovviamente vanno per la maggiore le partite di Premier League, FA Cup e simili; trovare posti che trasmettano partite italiane non è una cosa semplicissima…ma, per fortuna, neanche impossibile.

E poi, quando li trovi e ci entri, all’improvviso succede. Varchi la porta, e sei a casa. Bastano un sorriso tra due persone con la stessa passione, la vista di maglie e sciarpe di colori amici, l’inconfondibile parlata di noi italiani… e, di colpo, ci dimentichiamo dei chilometri che ci separano dallo Stivale.

Non nego che, a volte, in queste giornate di calcio italiano al pub possa venire un po’ di malinconia, soprattutto con la monotona telecronaca in inglese a sostituire (non degnamente) un Fabio Caressa urlante…Ma passa subito; basta uno sguardo d’intesa con i tuoi vicini rossoneri, e un primo, rapido, accenno: “Alé, alé Milan alé..”. È un attimo, e partono i cori della curva sud. Il pub è nostro. Con gli inglesi che ci guardano, alcuni incuriositi, altri ammiccando un sorriso. Un sorriso forse anche un po’ di invidia, visto che, anche fuori dal nostro Paese, non facciamo morire la nostra passione.

L’A.C. Milan, non dimentichiamolo, è stata fondato nel 1899 dagli inglesi Herbert Kilpin ed Alfred Edwards. Per questo è ancora più bello essere milanisti anche qui, anche a Londra.

 

 

 

 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *