“[…] Gattuso, amore, con la a, da non confondere con Guttuso con la u. Perché se Guttuso era uno che dipingeva le tele, Gattuso uno che scolpiva gli stinchi e c’è una bella differenza. Gattuso è la dimostrazione che il calcio, come la vita, non è fatto solo di poesia ma anche di prosa. Perché quando si parla di centrocampisti tutti pensano agli albertini, ai Pirlo, ai Seedorf, a quelli che danno del tu al pallone ma nessuno pensa ai Gattuso, agli Ambrosini, ai Van Bommel, a quelli che fanno legna in mezzo al campo insomma. Sbagliava Guccini a cantare che gli eroi son tutti giovani e belli, qualche volta gli eroi possono anche essere bassi e pelosi ma con due polmoni e un cuore grandi così

 

Tratto da Papà, Van Basten e altri supereroi, capitolo 8, “La favola di Ringhio”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *