La favola di Ringhio

La favola di Ringhio

“[...] Gattuso, amore, con la a, da non confondere con Guttuso con la u. Perché se Guttuso era uno che dipingeva le tele, Gattuso uno che scolpiva gli

Elisa Bongiorno
Christian Bristal Rollino
Oreste Aggio

“[…] Gattuso, amore, con la a, da non confondere con Guttuso con la u. Perché se Guttuso era uno che dipingeva le tele, Gattuso uno che scolpiva gli stinchi e c’è una bella differenza. Gattuso è la dimostrazione che il calcio, come la vita, non è fatto solo di poesia ma anche di prosa. Perché quando si parla di centrocampisti tutti pensano agli albertini, ai Pirlo, ai Seedorf, a quelli che danno del tu al pallone ma nessuno pensa ai Gattuso, agli Ambrosini, ai Van Bommel, a quelli che fanno legna in mezzo al campo insomma. Sbagliava Guccini a cantare che gli eroi son tutti giovani e belli, qualche volta gli eroi possono anche essere bassi e pelosi ma con due polmoni e un cuore grandi così

 

Tratto da Papà, Van Basten e altri supereroi, capitolo 8, “La favola di Ringhio”

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0