Quella di domenica scorsa è stata una bella giornata.
Strano scritto da un milanista, ma è stato così.

Ne avevamo scritto qui, con il racconto di Corrado e il Gruppo Convinto. Quella di domenica per Milan Genoa non era una partita qualsiasi per noi gruppo di amici (da un paio di anni Gruppo Convinto al secondo anello verde), era finalmente il giorno in cui i figli di Corrado, Vittorio e Cesare, accompagnati da Cinzia sarebbero venuti per la prima volta a San Siro per vedere il Milan e per essere “adottati” da noi amici del loro papà, ora tutti parte di un gruppo che ha per nome quello che era il suo nickname: Convinto.

Tutto è andato a meraviglia. Partita a parte, ma vabbè.

La giornata doveva essere speciale e perché questo avvenisse ci sono venute in aiuto diverse persone, che ci tengo tanto a ringraziare.

Un grazie a Edoardo (sì, proprio l’autore di questa pagina), che ha preso a cuore da subito la storia di Corrado, ha voluto che io la raccontassi e si è poi fatto in quattro per metterci in contatto con qualcuno del Milan che potesse rendere unica la giornata di Vittorio e Cesare allo stadio.

Un grazie a Giorgia, la responsabile del bordo campo del Milan, che è stata meravigliosa dell’invitare i bambini a vedere il riscaldamento della squadra da vicino nel prepartita e nell’accoglierli e farli sentire come se fossero a casa.

Un grazie a Gegio, voce ufficiale delle partite del Milan a San Siro, che è stato disponibile e premuroso. Ha regalato il foglio della formazione ufficiale ai bambini e a fine primo tempo ha letto il messaggio proiettato sul maxi schermo che dava il benvenuto a Vittorio e Cesare allo stadio.

Un Grazie a Pier, di Radio Rossonera, che si è sentito così coinvolto in questa storia da voler venire a vedere la partita con noi al secondo verde, vicino ai bambini.

Un grazie ai miei compagni del Gruppo Convinto, alcuni amici cari di Corrado e altri che non lo hanno neanche mai conosciuto ma tutti partecipi con passione a questa giornata di festa e fratellanza rossonera.

Un grazie a tutti gli amici di Corrado, vicini e lontani, che prima durante e dopo il match hanno fatto sentire la loro vicinanza.

Un grazie a Cinzia, mamma splendida dai superpoteri. Una straordinaria fortuna per Vittorio e Cesare avere una mamma così.
Ora sei obbligata a essere anche tifosa, volente o nolente.

Un grazie a Vittorio e Cesare, nostri amici e compagni di stadio.
È stato bellissimo vedere la partita con voi, ci vediamo prestissimo a tifare il nostro Milan ancora assieme.
Siete parte del Gruppo Convinto ormai!

Un grazie a Corrado.
Sei stato con noi tutto il tempo, era proprio evidente che eri lì. È Stato bello, no? : )

di Paolo Cavallotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *