Cinquant’anni anni sono passati dalla nascita del mitico gruppo Fossa dei Leoni. Non c’è bisogno di presentazioni essendo stato uno dei gruppi più famosi ed attivi tra gli ultras italiani e del mondo.

Era il 1968, anno ricordato sicuramente per rivoluzioni a livello sociale. La Fossa dei Leoni fu il primo gruppo di tifosi organizzati in Italia e purtroppo, nel 2005, si è deciso di dissolverlo, dopo alcune polemiche riguardanti ad alcuni striscioni rubati durante un Milan Juve dell’ottobre 2005. Per questo motivo sono nate incomprensioni tra le diverse fazioni di tifoserie rossonere come Brigate Rossonere e Commandos Tigre, che hanno costretto i capi ultrà a sciogliere questo leggendario gruppo. Solo dopo pochi mesi però, il 31 Dicembre 2005, è stato fondato il gruppo Guerrieri Ultras Curva Sud Milano, composto da molti ex membri della FdL.

Tra i sogni di ogni tifoso rossonero c’è sicuramente quello di andare a San Siro ad assistere ad una partita… ma poter entrare nella Sud, quel settore magico, e seguire la partita da lì intonando l’inno della Fossa sulle note dell’Armata Brancaleone senza dubbio è una di quelle cose indimenticabili.

“Leoni armati stiam marciando siam la Fossa dei Leon…dei leon.. leon.. leon… leon… leon… siam la Fossa dei Leon! Sangue! Violenza! Fossa dei Leoni!”

Sono sicuro che molte persone custodiscono come tesori tutti i cimeli di quegli anni d’oro della Fossa… dai cappellini alle felpe, dalle sciarpe alle t-shirt, per non dimenticare quel gruppo che ha accompagnato la squadra durante l’inferno della serie B fino al tetto del mondo, facendosi sentire nelle gradinate di innumerevoli stadi, ma soprattutto nei cuori di noi rossoneri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *