Ieri, Martedì 23 Gennaio, una delegazione di giocatori ed ex giocatori del Milan ha fatto visita al Memoriale della Shoah a Milano.

Quest’area inaugurato il 27 Gennaio 2013, è uno spazio dedicato alla memoria, al dialogo ed incontro tra religioni. Dal binario 21 venivano caricati ebrei e politici per poi finire nei campi di sterminio come Auschwitz, Mauthausen, Fossoli e Bolzano.

La delegazione, composta da Gigio Donnarumma, Andrea Conti, Daniele Massaro, Angelo Carbone, Gesù è Cudjoe rappresentando i giovani, accompagnati dalla Chief Financial Office Valentina Montanari e dal Press Office Manager Riccardo Coli, ha portato il proprio rispetto durante una cerimonia che farà parte della Settimana della Memoria.

Oltre ad aver visitato il museo, i rappresentanti dei rossoneri hanno donato una maglia personalizzata con la scritta 27 Gennaio, per non dimenticare.

Le parole di Ferruccio de Bortoli, presidente della Fondazione Memoriale della Shoah, comprendono pienamente la visita della società, ancora una volta attiva nel sociale come nella giornata di ieri:

«Il ricordo è protezione dalle suggestioni ideologiche, dalle ondate di odio e sospetti. La memoria è il vaccino culturale che ci rende immuni dai batteri dell’antisemitismo e del razzismo»

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *