“Ciao Edoardo, ho letto il tuo libro tutto d’un fiato durante le vacanze. Sai, mio padre è
venuto a mancare pochi mesi fa e anche lui per me era un supereroe… Ricordo bene
quando da piccolo mi portava alle feste scudetto del Milan che, ai tempi (premetto che ho
30 anni suonati), era una squadra inarrestabile. Ricordo quando attaccavamo insieme le
figurine dell’album Panini che comprava insieme al suo fedele quotidiano e che, ahimè, mi
dava soltanto quando ero tornato da scuola ‘se, e solo se, mi fossi comportato bene’.
Ricordo le finali di Champions viste in TV e la gioia, solo mia, per quella vittoria ai rigori nel
2003 contro la Juve: perché si, mio padre era uno sfegatato juventino, ma questo non gli
interessava quando guardavamo la partita insieme. Un caro saluto e ancora complimenti
per il libro!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *