Eccomi qua
Sono venuto a vedere
Lo strano effetto che fa

Parliamoci chiaro, per mesi abbiamo temuto, e forse qualcuno lo teme ancora, che anche quest’anno la maglia numero 9 fosse vittima della solita comparsa.

Strano effetto quello di indossare una maglia storica e pesante indossata da fuoriclasse come Weah e Inzaghi, senza scomodare il Divino olandese.

Torres, Destro e Luiz Adriano sono stati gli ultimi a provare, e a toppare, le ultime recite con quella maglia e così quest’anno al casting di settembre ecco qua questo giovane attaccante portoghese pieno di belle speranze e con l’endorsement di un certo Cristiano Ronaldo.

 Risultati immagini per andrè silva

Fino all’ultima fila
Oltre al buio che c’è
E al silenzio che lentamente si fa
E alla luce che taglia il mio viso
Improvvisamente eccomi qua

Fra le tante ironie che hanno colpito questi primi mesi del lusitano quella su faccia da attore con il baffetto appena pronunciato con quel taglio di capelli sempre impeccabile.

Ma Andrè Silva non è un attore. Non è ancora un campione, ma è un buon giocatore come più volte ribadito da Gattuso nelle sue divertenti conferenze stampa. Tuttavia, inutile nascondersi dietro al ciuffo di Andrè Silva perché i suoi primi mesi sono stati al di sotto delle trentotto milioni di aspettative, nonostante la scorpacciata di eurogol a settembre con avversari che però si presentavano linee difensive inferiori a quelle di una Serie B italiana.

Di lì in poi l’impressione ad ogni partita è sempre stata la stessa: il ragazzo ha importanti mezzi tecnici ma sembra depresso e vaga anonimamente in mezzo al campo. Così finisce in ultima fila nelle preferenze del mister anche e soprattutto per l’assenza di quel veleno che il suo compagno Cutrone ha da vendere. Progetto abbandonato? Giammai, tant’è che più volte si è sentito Gattuso dire: “per Andrè Silva serve la scintilla, serve una svolta.”

E così un bel pomeriggio di marzo, Genova, stadio Marassi, minuto novantaquattro, il nostro ha fatto un movimento da numero 9 puro, salto e torsione stupenda, gol. Eccolo qua Andrè Silva.

Arrivati fin qua
Siamo una grande famiglia
Abbiam lasciato soltanto un momento
La nostra valigia di là

Ecco cosa sembra oggi il nostro attacco: una grande famiglia. Forse troppo ingombrante per i tre che sembrano soffrire questa infinita turnazione. Ad oggi una domanda sull’attaccante titolare del Milan non ottiene risposta. Tutti e nessuno dei tre.

Nel porto di Genova sono saliti sul battello tutti e tre: il navigato Kalinic, sul quale Gattuso non sembra aver perso fiducia, ha problemi con la bussola, il pirata Cutrone dal campo o dalla panchina è sempre arrembante e finalmente l’elegante marinaio portoghese ha pescato tre punti fondamentali all’ultimo colpo.

La sensazione è che questo turnover a tre andrà avanti fino a fine stagione e che per la prossima stagione… ne rimarranno soltanto due ed uno di questi è Cutrone.

Anche perché proprio dal bomber della primavera Gattuso ha ottenuto le migliori risposte ed ora tocca agli altri due. Andrè Silva ha risposto alla grande a Genova, ora speriamo tocchi al croato di tirare fuori i gol dalla valigia. Noi ci contiamo. Ovviamente su tutti e tre.

ps: piccola nota a margine. andatevi a rivedere l’esultanza della SQUADRA al gol allo scadere. Questi ragazzi ci tengono davvero tanto.

Risultati immagini per kalinic gattuso

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *