Questa la cottura con la quale è arrivato dai campi laziali.

Inizia la stagione e si rompe, poi non prende più il ritmo, sempre ammesso che l’abbia avuto nelle sue corde, e si rompe ancora.

Poi si riprende giusto un pelo a fine campionato ma nella nostra testa urla ancora vendetta, quello spezzatino nel derby che ci è costato il secondo vantaggio dei cugini.

Comunque vista l’età era folle aspettarsi l’asado.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *