Caro AC Milan,

scrivo a questo indirizzo mail perché non so dove scrivere. Sono un super tifoso del Milan.

Ti scrivo, mio caro Milan, mentre sono sul treno da Milano, città dove lavoro, per Bari, la mia città. Scendo per una ricorrenza, si, per me e’ una ricorrenza! Il 28 maggio 2017, l’anno scorso, mio padre è’ deceduto dopo una battaglia contro un male paragonabile agli avversari che i nostri campioni hanno affrontato con forza e tenacia.

Credo che se mio padre avesse dovuto scegliere una data per salutarmi, avrebbe scelto il 28 maggio…. la data della vittoria più bella… e credo che lo abbia fatto per alleggerire il mio dolore…. Sono cresciuto con gli insegnamenti di mio padre e di Sacchi… tutti i miei ricordi sono legati alle partite viste insieme, alle lacrime di gioia, a Franco Baresi, a Paolo Maldini, a Savicevic, al… 28 maggio 2003… tutte le prove che ho attraversato nella mia vita le ho affrontate con questi insegnamenti, con quella mentalità vincente che anche il mio Milan insieme a mio padre mi ha trasmesso.

 

E oggi, mentre sono su questo treno, ti scrivo mio caro Milan per dirti grazie, grazie per avermi regalato un giorno così bello che ricordo nei minimi particolari come se fosse ieri. Grazie caro Milan per la forza, grazie per il 5-0 al Real, grazie per avermi uniti e per unirmi anche oggi a mio padre.

Un giorno mi piacerebbe incontrare uno dei campioni che tanto mio padre osannava, incontrare il Capitano che quel giorno ha alzato quella coppa, quell’uomo che ha sempre avuto la stessa dignità e personalità di mio padre…ma lo farei non per un autografo ma solo per dire GRAZIE per quella serata!

Perché’ per me il 28 maggio rimarrà’ sempre la notte dell’Old Trafford! Grazie ragazzi, grazie Milan, da parte mia e di papà! 

(Anonimo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *