Questo pomeriggio Gattuso si è presentato davanti ai giornalisti per la consueta conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Cagliari:

“Serve una gran partita, dimentichiamo tutto quello che abbiamo fatto prima perché sarà davvero difficile”.

Riguardo Higuain: “Ha grande fame di gol ed è un ragazzo che si fa volere bene. Domani farò bene”.

Per la squadra: “Anche quando si soffre, non bisogna perdere la lucidità”.

Parlando di Donnarumma: “Gli serve continuità, impari da Reina e non ascolti ciò che dicono su di lui”.

Su Caldara: “Ha bisogno di tempo, ma ha la fiducia di tutti noi”.

Sui complimenti di Pirlo (“Il Milan è la squadra che gioca meglio): “I complimenti non mi interessano e non dobbiamo mandare nessun segnale”.

“É  difficile scegliere chi mandare in campo, perché tutti si impegnano in allenamento e mi danno buone risposte: adesso giocheremo ogni 3 giorni ma la cosa non mi spaventa proprio per questo”.

Romagnoli è cresciuto molto, Reina in poco tempo ha saputo trascinare il gruppo. L’anno scorso Bonucci ci ha dato una grande mano da questo punto di vista e temevo che potesse aver lasciato un vuoto, invece Pepe e Gonzalo hanno preso in mano i compagni”.

“Posso giocare anche con il falso nueve, è stata una scelta ragionata anche durante il mercato”.

Riguardo ai vice Biglia, “Bertolacci e Mauri possono ricoprire quel ruolo. Anche Bakayoko, ma lui ha bisogno di più tempo: non parlare l’italiano lo ha un po’ penalizzato, deve fare un sacrificio in più e imparare presto la lingua”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *