Riportiamo di seguito il messaggio di Ivan Gazidis, prossimo CEO dell’AC Milan, ricoprirà questo incarico dal primo Dicembre:

“Negli ultimi 10 anni ho avuto il privilegio di dedicarmi a questo grande club. L’Arsenal sta entrando in un nuovo capitolo e ho fatto tutto il possibile per assicurarmi che sia fortemente posizionato per affrontare questa sfida. Questo include strutture di livello mondiale e leader eccezionali in ogni settore che portano i valori del club, tra cui, ovviamente, Unai Emery, Raul Sanllehi e Vinai Venkatesham, di cui ho una fede enorme.

Abbiamo ricostruito la ricchezza fuori dal campo del club, necessaria per un successo prolungato nel calcio moderno, abbiamo recentemente concluso nuovi accordi di partnership primarie che, insieme alle nuove emissioni della lega, assicurano il nostro futuro finanziario a medio termine, abbiamo modernizzato il nostro stadio e ricostruito le nostre strutture di allenamento in modo che siano di classe mondiale e siamo passati ad una nuova struttura di calcio che è in grado di guardare al futuro con più fiducia.

Sono orgoglioso di dire che lo abbiamo fatto costruendo i valori sociali progressisti del club, aprendo la strada al gioco delle donne, nonché alla diversità e all’inclusione e fondando The Arsenal Foundation, che supporta questi valori in tutto il mondo in luoghi difficili come l’Iraq e Giordania e integra lo straordinario lavoro nella nostra comunità locale. Questo rimarrà al centro della filosofia del club.

Detto questo, so che molti penseranno che sia un momento sbagliato per partire, ma credo che sia il momento giusto per me e per il club. Il cambiamento e la successione non sono solo inevitabili per un club come l’Arsenal, ma è necessario purché continui ad andare avanti. Una delle mie principali responsabilità come amministratore delegato è stata quella di assicurarmi che ci sia sempre stata una buona pianificazione della successione in ogni posizione nel club, incluso il mio.

Anche se è molto difficile da fare – la decisione più difficile della mia vita – credo che, dopo 10 anni, è il momento giusto per me di lasciarmi da parte per permettere a nuova leadership, energia e idee di portare avanti il club in questo entusiasmante nuova era. Credo ci sia positività in questo cambiamento, sia per me che per il club, mentre per me è il corso più difficile e impegnativo, sono entusiasta di vedere cosa riserva il futuro a questo grande club.

Dopo tanti anni passati alla Major League Soccer e all’Arsenal, non vedo l’ora di entrare a far parte di uno degli altri grandi club mondiali, l’AC Milan, e di lavorare per riportarlo al suo giusto ruolo nel calcio. Fino ad allora, continuerò a dedicare assolutamente tutte le mie energie fino al mio ultimo giorno per assicurare una transizione ordinata a vantaggio dell’Arsenal Football Club.

I miei sinceri ringraziamenti vanno a Stan e Josh Kroenke per il loro supporto e guida su tutto ciò che abbiamo fatto. A Sir Chips Keswick, Lord Phil Harris, Ken Friar e il mio meraviglioso management team e staff, dentro e fuori dal campo, ad Arsène Wenger, Unai Emery e ai fan di questo club gigante e incredibile, grazie per il vostro immenso supporto e amicizia per tanti anni e per il meraviglioso privilegio di essere parte del viaggio. Abbiamo vissuto insieme molte emozioni, gli alti ei bassi del calcio, e sono orgoglioso di poter dire che ho dato a questo club e alle sue persone fantastiche tutto ciò che avevo in me. Sono eccitato e stimolato per il futuro per me stesso e per l’Arsenal Football Club e lo terrò sempre nel mio cuore “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *