Altri 2 punti buttati per il Milan e ennesima rimonta subita.
L’inizio anche oggi è buono, dopo soli 10′ i rossoneri passano avanti grazie a Lucas Biglia che oggi sembra essere in giornata.
Come al solito Milan che fa un possesso palla enorme, ma non riesce mai a chiudere i conti, tanto che l’Empoli sfiora il gol in un paio di occasioni. Bravissimo Gigio Donnarumma che abbandona il collezionismo di farfalle per tornare a indossare i panni di Supereroe.
Nel finale di primo tempo, Kessie ha un paio di occasioni clamorose per fare il 2 a 0 ma Terraciano, che non aveva mai parato un tiro nelle prime 5 giornate, oggi sembra la reincarnazione di Buffon.
Da sottolineare il primo tempo di Borini, ricco di palloni persi e di anticipi subiti.

Nel secondo tempo, squadre poco ispirate, partita con meno ritmo di Montolivo quando gioca, fino a quando Romagnoli, decide di emulare Costacurta nella finale del Mondiale per Club con una zappata assurda, che regala prima palla a Mchedlidze e poi non contento, lo falcia con un intervento più in ritardo del tuffo di Dida quando decise di simulare contro il Celtic. Calcio di rigore e 1 -1.

Da qua in poi è un assedio Milan, troppo tardivo e non ben organizzato, tanta confusione e il solo Suso che sembra poter far male. Sempre Terraciano in serata di grazia nega la vittoria al Milan.

MIGLIORI:

Donnarumma: stasera torna ad assumere le sembianze della gioconda, parate da urlo questa sera e urla a Romagnoli. Richiesta di aumento in arrivo #eternapromessa

Terracciano: si direbbe un portiere terra terra, ma oggi vola e salva il risultato #ibelieveicanfly

Suso: meriterebbe il gol ma se gli fosse partito lo scarpino durante una conclusione, Terraciano avrebbe parato anche quello #astinenzainfinita

Maietta: il macellaio sotto casa fa interventi più delicati. Ma è sempre preciso in chiusura. #chefacciosignólascio?

PEGGIORI:

Kessie: Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, una gazzella si sveglia e sa che dovrà correre più del leone o verrà uccisa. Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, un leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella o morirà di fame. Ogni mattina in Africa, come sorge il sole, non importa che tu sia leone o un Frank Kessie, l’importante è che la buttidentro. #corriforest

Borini: con lui è come giocare in 10, anzi, forse giocare in 10 è meglio, almeno si evita di darla a lui, praticamente gioca con gli avversari #infiltrato

Romagnoli: “capitano oh mio capitano” stasera serata no, il manto erboso non era di suo gradimento, decide quindi di sistemarlo a modo suo con una bella zappata. #tosaerba

di Kalinic, Borini e altri Supereroi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *