Seconda vittoria consecutiva per il Milan in campionato! Finisce 3 a 1 contro il Chievo.

In avvio subito i clivensi mettono in chiaro il perché sono ultimi in classifica, lisci, svirgolate e marcature più larghe delle canottiere dei rapper.

Dopo diversi tentativi di far segnare il Milan, al minuto 27′, finalmente il Chievo regala una serie di errori che consentono a Suso di regalare l’assist per il Pipita che insacca con la solita semplicità.

Passano 7′ e arriva anche il raddoppio, disimpegno sbagliato e ancora Suso che vede Higuain libero tra la difesa avversaria e gli offre un cioccolatino che ovviamente il Pipita non rifiuta.

La reazione del Chievo c’è ma timida, nel finire di primo tempo è il nostro rimpianto più grande, Birsa che calcia a lato memore della stima che ha da parte di noi tifosi rossoneri.

Il secondo tempo è decisamente più piatto, il Milan cerca di gestire, trovando il 3 a 0 in contropiede, con un tiro deviato di Jack Bonaventura.

Sembra arrivare il momento della prima rete inviolata della stagione, ma per non rovinare la striscia da record, Kessie fa un retropassggio col freno a mano, probabilmente pensando che Pellissier ormai vicino ai 43 anni di contributi non avrebbe mai potuto intervenire.
Ragionamento errato dato che l’attaccante avversario insacca con un rasoterra preciso.

Da qui in poi finiscono le emozioni e il Milan può passare così una sosta per le nazionali lontana da voci negative.

Top e Flop

TOP

Bonaventura: dopo essersi mangiato l’impossibile nelle partite precedenti, decide che è arrivato il momento dell’amaro.
#JackDaniels

Higuain: è come re Mida tutto ciò che tocca si trasforma in oro. #PiùCheFunzionale

Suso: secondo in Europa per numero di assist ma ormai venditore di tortillas di fiducia di Higuaín
#TOPassistman

Biglia: Lucas Biglia o Luka Modric oggi?#TentazioneInterista

FLOP

Barba: sulla fascia Suso gli fa pelo e contropelo. #Sbarbato

Rossettini: utile come Halilović nel Milan. #BucoDell’Ozono

Kessie: un po’ sottotono l’ivoriano oggi, bullizza qualche giocatore con la sua prestanza fisica, ma regala il pallone a Pellissier per il goal del 3-1.#TheStank

Abate: rischia un autogoal nel primo tempo e dal 60’ in poi si trasforma in Abete di striscia la notizia gridando allo scandalo ogni volta che gli passano un pallone.#LineaAlloStudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *