Ci sono degli anni dove tutto va bene, scelte giuste, formazioni azzeccate, avversari disperati perché ogni giornata accumulano punti su punti di distacco da voi. A noi questa cosa fa male e quindi, presi da un improvvisa sensibilità, abbiamo deciso di darvi i nostri Fanta SCONSIGLI per fallire completamente la stagione e donare un sorriso a un fanta allenatore che sta soffrendo per le vostre continue sconfitte.

Ed ecco a voi il KBAS TEAM 3.0, oggi schierato con un 424 venturiano per un 65 assicurato!

I FANTASCONSIGLI:

Pinsoglio: troppo facile puntare su Sceszny e Perin noi vorremmo solo lui in porta.

Reca: l’unico terzino più bravo con le mani che con i piedi anche se non ha ancora sfidato Abate. Siamo sicuri che relegato in panchina farà gioire i suoi compagni di squadra e i vostri avversari nel caso doveste schierarlo.

Acerbi: chiamato a sostituire De Vrij sta dimostrando quanto Lotito sia tirchio.

Goldaniga: come suggerisce parte del suo cognome (Gold) appartiene alla generazione d’oro degli scarponi. Semplicemente unico.

Mbaye: molto spesso i difensori di colore riescono ad abbinare velocità e forza fisica lui riesce a stare in piedi molto bene.

Valoti: qualcuno se lo ricorda nella primavera del Milan quando se ne parlava un gran bene? Bè chi l’ha scoperto siamo sicuri sia lo stesso che ha scoperto Agazzi.

Bastien: il Belgio ultimamente sforna sempre più fenomeni come Hazard, Witsel, Carrasco e Lukaku. Allora perché Bastien?

Biabiany: noi milanisti ci auguriamo che la sciarpa del Milan la tenga in un cassetto ben custodita e non la indossi mai più perché un secondo spavento del genere non lo reggiamo.

Cerri: avete presente quando si dice alto alto scemo scemo? Lui é alto alto scarso scarso.

La Gumina: ragazzo formidabile, un vero fuoriclasse nel non riuscire a segnare neanche per sbaglio.

Falcinelli: già dal nome si può capire come il suo tiro possa essere mortale, per i poveri tifosi in tribuna.

 

Le probabili formazioni di Milan-Sampdoria

Dopo la sconfitta nel derby e la ancor più scottante caduta nel turno di Europa League contro il Betis Sevilla, il Milan è chiamato a risvegliarsi e a ritornare a vincere e combattere; ma la situazione è la stessa di un ludopatico che continua a comprare gratta e vinci sperando di vincere i milioni.

Gattuso è sempre più simile a Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, in bilico tra santi e falsi Dei (tutti invocati da noi tifosi durante le ultime partite), e proprio per spezzare questo fragile equilibrio il buon Rino sembrerebbe intenzionato a schierare il solito 433 con i soliti interpreti.

E’ trapelata un’indiscrezione su una possibile voglia del mister di passare al 442 con Cutrone e Higuain in attacco, ma non appena questa idea gli è passata per il cervello il suo corpo ha iniziato a ribellarsi prendendo della benzina e cercando di darsi fuoco da solo.

Unico dubbio per i titolari resta Davide Calabria, che con il suo fisico da sollevatore di polemiche dopo aver preso una botta nella partita di giovedì, ha bisogno di 3/4 mesi per riprendersi.

Per il resto, la formazione è sempre la solita, il cacciatore di farfalle tra i pali e la difesa completata da Musacchio, Romagnoli e Rodriguez. A centrocampo solito trio BBK, che detta così potrebbe anche spaventare gli avversari, ma in realtà è l’inizio del codice fiscale della rapper Baby K. In attacco Suso e il kebabbaro pronti a sfornare cioccolatini e arrotolati per il Pipita.

Gli avversari

Avversario ostico ed in un buon momento di forma, servirà una buona prova per superare la Samp di Giampaolo che si sta dimostrando uno degli allenatori più competenti della Serie A.
Blucerchiati in campo così Domenica:

(4312)
Audero; Berezynski; Tonelli; Andersen; Murru; Praet; Ekdal; Barreto; Ramirez; Quagliarella; Defrel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *