Partita importantissima per il Milan per agganciare il 4o posto. Gattuso dopo esser rimasto fedele al 433 come un cane è fedele al suo padrone per mesi, decide di cambiare modulo come un Playboy cambia donna, seconda volta in 2 partite. Niente 442 ma bensì 352. Leonardo era famoso per il 42-fantasia. Stasera Rino ha provato un 352 “confusione”.

Le formazioni:

Tra i pali Donnarumma che ormai ha il posto fisso più di un impiegato statale, Rodriguez, Romagnoli e Musacchio in difesa. Il centrocampo è invece composto da Bakayoko che è il principale artefice della confusione, Kessie che cambia più ruoli di Emanuelson e Borini in carriera in soli 40′ e Calhanoglu.
Gli esterni sono Laxalt (stasera lEXalt dato il suo passato genoano) e Suso che accompagnano i nuovi gemelli del gol Cutrone e Higuain

La cronaca

Il Milan parte alla grande, con Suso in versione Snake, serpentina che lo porta a trovare un gran gol sul quale Radu non può nulla.
Si pensa a una partita in discesa e invece nella giornata in cui viene svelato il percorso del giro d’Italia 2019, giustamente si decide di mettere le cose in salita.

Nonostante qualche brivido peró, il primo tempo si chiude sull’1-0.

Nel secondo tempo il Genoa parte bene, spinge, fino a che al minuto 56′ Bakayoko si sente Iniesta all’improvviso e cerca la giocata nello stretto nella sua area, dando a Kouame la possibilità di calciare trovando un gol di rimpallo degno di Pinball.
Il Milan reagisce di rabbia e diventa un tutti contro Radu che para anche gli ultimi capelli che si strappa Higuain a ogni suo miracolo.

Al 93′ però, dopo un lancio totalmente fatto a caso di Abate, il portiere genoano decide di dare un senso alla partita dell’Ignazio Nazionale, respingendo malissimo di pugno, dando cosi la possibilità a Romagnoli di trovare il gol vittoria, emulando il gesto tecnico di Kakà in un derby.

Altri 3 punti e 4o posto conquistato. Si aspetta la conferma a Udine su un campo mai simpatico per noi rossoneri.

TOP E FLOP

FLOP

Bakayoko: fa la sua miglior partita nel milan ma riesce comunque a finire nei flop, campione vero. #BeatiGliUltimiCheSarannoIPrimi

Radu : ogni quanto sei decisivo? Di Radu
#Radura

Abate: gioca ancora. Cross che sembrano colpi di cannone, lanci fatti totalmente a caso e difesa allegra. Nonostante questo da un suo lancio nasce il gol.
#WhatElse?

TOP

Suso: nel suo nome c’è tutta l’importanza che ha per il Milan in questo momento. #Jesus

Biraschi: chiusure, ripartenze veloci, dribbling. Sembrava Abate ai tempi d’oro. #Pendolino

Higuain:” I- Guai – in” arrivo per Radu che lo ha fatto incazzare dopo avergli parato di tutto. Avesse perso lo scarpino avrebbe preso anche quello. In una serata dove sembra rilassato il portiere genoano riesce a farlo incazzare.
#NeverRelax

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *