Consueto appuntamento con le dichiarazioni di Gattuso dopo la vittoria, un’altra volta in extremis, contro l’Udinese:

Su Higuaín: “Ha sentito una fitta alla schiena. Da giovane ha avuto problemi alla schiena, speriamo non sia un problema grave“.

Sull’espulsione: “Mi hanno allontanato solo perché ho lasciato la mia area tecnica e mi sono avvicinato al guardalinee“.

Sulla difesa: “Sono contento della linea di difesa, secondo me ha fatto un’ottima partita, Lasagna è difficile da contenere, De Paul veniva da numeri impressionanti, l’ex Carpi invece spesso riesce a lanciarsi da solo. La prestazione di Zapata mi è piaciuta, ho dato un turno di riposo a Musacchio e anche i centrocampisti hanno aiutato nel modo giusto, dando poca profondità”.

Sull’aspetto fisico del Milan: “Nel primo tempo quando sviluppavamo abbiamo sbagliato. A Suso quattro o cinque volte non abbiamo dato la palla siamo tornati indietro. Con Bakayoko in campo hai la possibilità di andare anche al lancio lungo e approfittare delle spizzate. Castillejo invece deve avere più veleno quando arriva in zona gol”.

La duttilità del Milan: “Sono orgoglioso della squadra. Quando ho conosciuto Suso un anno fa era impossibile farlo giocare in zona centrale, oggi invece ha fatto la mezzapunta per venticinque minuti. Loro mi stanno dando tanto. Era facile andare a cercare alibi, era facile dare la colpa ai preparatori, invece abbiamo continuato a lavorare“.

Sul gol di Romagnoli: “Cosa ho pensato quando si passavano la palla Suso e Romagnoli? Non posso dirlo“.

La vittoria: “Quando si vince c’è gioia e quando si perde fai fatica e c’è delusione, ma bisogna guardare avanti. Se la partita fosse finita 0-0 sarei stato contento uguale, perchè l’Udinese nel primo tempo mi ha impressionato, era difficile giocarci dopo la partita con la Roma. Nel secondo tempo siamo riusciti a prendere un po’ le misure, ma riuscivano sempre a chiuderci con 4-5 uomini Non ‘è un caso se qua il Milan fa sempre fatica, anche quando venivo qua da giocatore era sempre difficile giocare. Sono molto contento, per la prestazione di tutti e per come giochiamo nonostante tutti i giocatori che stiamo perdendo per infortunio”.

Cosa manca a questo Milan: “Alla squadra manca il veleno, anche sul gol di Romagnoli siamo stati in area a cazzeggiare, ci è andata bene e siamo stati fortunati. Oggi a Sky ho detto che da Castillejo chiedo più veleno, perchè crea tanto, ma poi spreca. Dobbiamo e possiamo migliorare, sono contento però di come stiamo giocando con le assenze, anche il gol è una dimostrazione di come stiamo bene, in una partita non facile dove l’Udinese correva tanto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *