Ci sono momenti nella vita dove non hai la forza per tirarti su, dove tutto ti sembra impossibile dopo che qualcosa di clamoroso è accaduto nella tua vita…Dopo la disfatta di Atene ci siamo fatti coraggio per voi e per il vostro 65 settimanale, non vi lasciamo soli ne ora ne mai. Ecco qui infatti la nuova versione dello KBAS TEAM, realizzato per l’occasione in collaborazione con l’arbitro di Olympiakos-Milan.

I Fantasconsigli:

Ospina: portiere che sicuramente sarà una soddisfazione per voi e una spina nel fianco per il vostro punteggio.

Radu: di radu gioca bene, quindi non potremmo mai escluderlo dalla nostra élite.

Asamoah: Kwadwo è arrivato in estate all’Inter con grandi aspettative, in una settimana ha fatto perdere la sua squadra contro la Juve e l’ha fatta eliminare dalla Champions League, per noi le aspettative sono soddisfatte.

Felipe: nessun merito o demerito calcistico per essere qui, ve lo consigliamo solo per fare la battuta a fine giornata…”chiedimi se sono Felipe”.

Gobbi: qualcosa che porta fortuna in squadra ci va, una carezza sulla schiena e si vola verso il 65 e oltre!

Traorè: il solo cognome evoca grandi ricordi per noi rossoneri, non fatevi scappare il nuovo amuleto di casa Empoli.

Bertolacci: non gioca mai vero, ma potrebbe giovare al vostro punteggio schierarlo, perché se giocasse prenderebbe -10 ed addio 65.

Benassi: un passato da dj, utile per caricare la squadra prima di entrare in campo.

Perisic: l’uomo che ha la continuità prestazionale di un’altalena è perfetto per la nostra fascia dove più di 5 non ci serve.

Zaza: non vede il campo da parecchio, sta prendendo la rincorsa per un rigore in allenamento.

Pellissier: chiudiamo con la nostra punta di diamante, la vecchia volpe valdostana ci serve per dare un po’ di esperienza alla nostra rosa.

 

Le probabili formazioni

Dopo la stangata di giovedì sera in quel di Atene, Rino è intenzionato a schierare la stessa formazione che ha subito la disfatta, con qualche piccolo ritocco.

Ritorna tra i pali il cacciatore di farfalle dopo aver lasciato il posto tra i pali a Reina per la partita di coppa, che ci ha potuto mostrare così la sua collezione di paperelle di gomma.

La difesa è l’unico reparto in cui ci sono dei ballottaggi, ritornano a disposizione infatti Musacchio e Romagnoli, ma togliere il posto ad Abate, l’uomo che ha sbagliato ruolo per 15 anni, sarà dura. Nessun dubbio sulle fasce dove ci saranno Calabria e Rodriguez a cercare di contenere gli avversari.

A centrocampo i soliti fantastici 4, l’uomo invisibile Suso che sguscia tra gli avversari con la stessa finta da anni, la cosa Kessie che con i suoi possenti muscoli d’avorio schiaccia gli avversari senza pietà, l’uomo di gomma Bakayoko che fa rimbalzare via gli avversari quando gli vengono incontro, ed infine, ultimo ma non meno importante, fiamma Calhanoglu, colui che sta letteralmente bruciando tutte le aspettative che avevamo su di lui, no, non in senso positivo.

In attacco la coppia Pipita-Cutrone, “the Untouchables”.

Gli avversari

Alla guida del Bologna una vecchia conoscenza dell’ambiente rossonero, Superpippo Inzaghi, che da allenatore sta ottenendo i risultati opposti rispetto a quando non aveva ancora appeso le scarpe al chiodo, guadagnandosi in queste vesti il soprannome Superpippa.

In campo con 352 schierato così:

Skorupski; Calabresi; Danilo; Helander; Mattiello; Orsolini; Nagy; Poli; Dijks; Santander; Palacio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *