Non potevamo perdere questa occasione, e non l’abbiamo fatto!

Sabato a Liverpool si è giocata una partita a scopo benefico tra Liverpool e Milan vecchie glorie e noi, Milan Club London, abbiamo preso la palla al balzo per poter essere vicini ad I giocatori prima e durante la partita.

La settimana precedente il match I messaggi sul gruppo whatsapp si sprecavano visto la grande fortuna di avere il Milan finalmente a due ore da casa!

Senza troppa esitazione acquistiamo I biglietti di stadio e treno e finalmente Sabato mattina ci ritroviamo fuori della stazione di Euston per farci le due ore che ci porteranno ad Anfield.


Durante questo viaggio facciamo conoscenza con altri ragazzi che arrivano direttamente da New York per seguire la partita, scambiandoci aneddoti e storie che ci legano a questi colori.
Arrivati nella città dei Beatles ci fiondiamo all’hotel delle squadre dove come in un sogno riusciamo ad incontrare alcuni giocatori per foto ed autografi sventolando fieri il nostro striscione.

Dopo questo breve incontro ci dirigiamo finalmente verso lo stadio e, dopo un panino veloce ed un’intervista, entriamo in uno degli stadi più leggendari e famosi non solo per il Calcio Inglese.

Rileggere la formazione e sentire  “You’ll never walk alone” cantata da tutto lo stadio  fa venire I brividi, anche ripensando ai tempi in cui I nostri colori veramente incutevano timore agli avversari.


Dida, Costacurta, Maldini, Gattuso è Kakà per noi, Carragher, Dudek, Fowler per I rossi di Liverpool, solo per citarne alcuni.


Attaccato lo striscione e seduti ad I nostri posti, lasciamo scorrere il primo tempo (di 40 minuti) tra un canto e l’altro assieme a tifosi arrivati dall’Italia, ma soprattutto osservando le movenze dei nostri beniamini un po’ appesantiti dagli anni ma con il tocco e le movenze di una volta.

I giocatori fanno di tutto per non fare brutta figura ed alcuni di loro ci riescono. Tra questi Gattuso che non ha sicuramente perso la sua grinta in mezzo al campo anzi, prima della partita sentendo il nostro coro “Portaci in Europa”, alza la mano e si gira verso di noi!!! 

La pausa birre tra il primo e secondo tempo ci serve più che altro per realizzare quello a cui stiamo assistendo in un’atmosfera di festa nonostante il Liverpool ci ricordi sconfitte brucianti ma anche vittorie indimenticabili.

La seconda parte della gara, la più interessante, è un rincorrersi di emozioni, poter esultare per un goal del Milan ad Anfield è qualcosa che non ci dimenticheremo in fretta, soprattutto se a segnarlo non è un Borriello o un Inzaghi, ma è Pippo Pancaro, che pareggia il risultato dopo il goal di Pirlo e prima del goal finale di Stevie G, proprio sotto la sua Kop, come per voler chiudere nel modo migliore (per loro) la partita.

 

3-2 per il Liverpool ma chi se ne frega, è una partita di beneficenza e dopo aver salutato le due squadre nel rituale giro di campo, ci incamminiamo con gli occhi ancora increduli ed il cuore gonfio di emozioni verso la stazione dei treni. 

Nonostante il risultato, il ritorno è abbastanza rapido, tra chi dorme, chi non riesce a smettere di parlare della partita o chi continua con la canzoncina “Ooohh Pippo Pancaro”, che ci  accompagna fino a Londra. 

Arrivati, ci salutiamo e ci diamo appuntamento alla prossima giornata, come sempre al Comedy Pub! FORZA MILAN!! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *