Ritorna il nostro appuntamento per tutti i fantallenatori mediocri!

Questa settimana vi proporremo un 442 classico di pure ignoranza, ecco a voi il KBAS TEAM!

Musso : non lo abbiamo mai schierato, per evitare un Musso lungo oggi sarà nel KBAS team dal primo minuto.

Romulo : è tornato nella sua città natale. Ma dalla parte sbagliata. La lupa è dalla sponda opposta. Infatti i risultati non sono incoraggianti.

Pezzella: il nostro KBAS team è famoso per i buchi difensivi. Il nome dovrebbe essere una garanzia per le chiusure.

Sierralta: mai sentito prima,il nome non ispira molta fiducia e ci basta così.

Ghoulam : finalmente sembra essere risorto. Non fa più miracoli come lo scorso anno però.

Saponara: la partita buona quest’anno l’ha già fatta. Quindi bidone sicuro.

Duncan : dopo aver fallito la carriera da solista dopo lo scioglimento dei “Blue”, ha trovato discreto successo nel mondo del calcio. Quest’anno non sembra comunque il suo migliore.

Fofana: dicono sia un grande tiratore, a noi sembra che calci talmente tanto che prima o poi trova il gol della domenica.

Borini : ogni domenica uno “sconsigliato” segna, speriamo sia il suo turno. Comunque Borini perfetto simbolo del KBAS team.

Dzeko : non fa in tempo a posare il bastone che deve riprenderlo. Edin Cieco più che mai.

Pavoletti: dopo che hanno definito CR7 il miglior colpitore di testa della serie A, dovrà dimostrare che è vero.

 

Le probabili formazioni

Va in scena un big Match a San Siro. Ci si gioca tanto, non tutto, ma specialmente mentalmente passa molto da questo match.

Gattuso deve ripartire dall’approccio dello Juventus Stadium e per farlo sceglie gli stessi 11.

L’uomo chiave in tutto ciò è Fabio Borini ovviamente, che con la sua classe e grinta è chiamato a dare la scossa alla squadra.

Tra i pali ci sarà Pepon, la sua pelata sarà un’arma importante per accecare gli avversari con il riflesso dei riflettori di San Siro.

Calabria perché di meglio non c’è, sulla destra, Musacchio e Romagnoli la coppia centrale, mentre sulla fascia Ricardo Rodriguez, che in settimana come mostrato su Instagram è andato a ritoccare il taglio di capelli che sicuramente lo renderà più aerodinamico.

Il centrocampo a 3 vedrà Kessie, definitivamente uscito dal castigo per buona condotta, Bakayoko che è pronto a dimostrare ad Acerbi la forza dei suoi centimetri dopo lo scambio di battute in settimana e Calhanoglu che da mezz’ala interpreta anche meglio quello che in realtà gli si è chiesto per tutta la stagione, ovvero fare il terzino aggiunto.

Nel trio offensivo come già detto, trascinato da Borini, ci sarà Suso, accompagnato da una serie di prestazioni inutili clamorosa e Pum Pum Pum Piatek che avrà il compito di dare un senso a questa squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *