Semifinale di ritorno della Coppa Italia 2019, a San Siro arriva la Lazio dopo lo 0-0 dell’andata.

Gattuso ha scelto i titolari dopo una sbronza pesante, rivoluziona tutto a partire dal modulo, 343 che in stagione non si era mai visto.Spicca il ritorno di Caldara, da mesi ormai era un oggetto non identificato per i tifosi milanisti, oggi subito in campo.

Inzaghi opta per la solita formazione, tutti i titolari nel solito 352 rodato e collaudato.

La cronaca

Gara che inizia in un clima di tensione dati i fatti accaduti fuori dalle mura di San Siro, fortunatamente all’interno si è placata un minimo la situazione.

Ecco, se fuori la situazione era tesa, dentro è l’opposto, partita soporifera, ritmi bassi e poche occasioni, per lo più per i biancocelesti.

Un primo tempo che si chiude sullo 0-0, ma prima del finale Calabria decide di farsi male, visto che era troppo tempo che non accadeva

.

Secondo tempo in cui la Lazio parte forte, la squadra capitolina appare infatti più concreta e più determinata dei rossoneri.

Al 58’ su un calcio d’angolo battuto con la forza di un pulcino da Suso, scatta il contropiede della Lazio, Kessie indeciso su chi marcare, decide di interpretare il birillo della carambola, Immobile serve Correa che infila Reina e fa uno a zero.

 

Milan che dovrebbe avere una reazione, ma l’unica reazione che provoca è quella allergica ad un gioco almeno semi decente.

Unico picco raggiunto da un goal annullato per fuorigioco a Cutrone, tutto il resto è noia.

Si chiude così l’avventura dei rossoneri in coppa Italia, ora testa al campionato perché abbiamo un toro da prendere per le corna per difendere il 4o posto.

TOP & FLOP

Top:

Reina : da Mastro Lindo a Maestro Lindo. Oggi da lezioni di personalità e di tempi di gioco. #Metronomo

Bastos: è un difensore ma fa più tiri di tutto il Milan messo insieme, le prende tutte lui di testa tanto che si sentivano i rossoneri dire “bastas”.#OneManBand

Correa: giocate, nazionalità argentina e gol sotto le gambe del portiere e si va a prendere in giro Messi.#LaPurga

Flop:

Luiz Felipe: Ramos sulla maglia per imitare il povero Sergio, ma sembra il cugino scemo del difensore madrileno.#Macellaio

Laxalt: corre per tutta la partita, peccato che fosse una partita di calcio e non una gara di corsa.#UsainAbort

Kessie: colpevole sul goal della Lazio, tra Correa ed immobile ha scelto di marcare il massaggiatore della Lazio.#NoDaiMarcaTu..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *