Partita fondamentale per entrambe le squadre, una sfida con tantissimi ex sia in campo che sulla panchina.

Avvio equilibrato del primo tempo, il Milan soffre le ripartenze del Bologna, ma riesce comunque a rendersi pericoloso.

Momento clou del primo tempo si ha quando, infortunatosi Biglia, Gattuso chiama Bakayoko per sostituirlo, ma sembra che il dialogo calabro-francese non abbia funzionato. Cambio repentino ed entra Jose Mauri, rispolverato come i vecchi ricordi dalla soffitta. Entra e fa anche discretamente bene.

Sul finale di primo tempo si rispolvera anche il Cardellino, che ultimamente pareva imbalsamato, e su assist di Verratt..scusate Mauri, insacca di sinistro e fa 1 a 0.

Secondo tempo sempre molto energico, le squadre corrono ed ora il Milan sembra un po’ più in fiducia.
Al raddoppio ci pensa il Lord Protettore di Milanello Fabio Borini, che su un rimpallo in area la mette dentro facile facile, sua maestà è tornata.

Da qui in poi il degenero, prima Paquetà si fa espellere per una manata all’arbitro, ma la cosa clamorosa è che a segnare il 2-1 è Mattia Destro, che non segnava dal 1930.

Partita che si fa rabbiosa, nel finale altre due espulsioni per il Bologna che chiude in 9. Finisce 2-1 e rientriamo a gamba tesa nella corsa Champions. Testa alla prossima.

 

TOP & FLOP

Top:

Mauri: la svolta arriva quando Verratti subentra all’infortunato biglia. Come? Non era Verratti ma Mauri?#VerrattiChi?

Borini: l’airone di Bentivoglio entra e spacca le partita. Gol da fenomeno perché i gol dei fenomeni si pesano sull’importanza.#Supereroe

Destro: sono lontani i tempi del citofono di Galliani. Adesso è lui che citofona a Donnarumma. #Portinaio

Flop:

Bakayoko: anche dalla panchina riesce ad essere il peggiore in campo.#NoRacismMoreBrain

Paquetà: rovina una discreta prestazione con una reazione da ragazza col ciclo nei confronti dell’arbitro che gli costa il rosso.#Ciclone

Dijks: ci si aspettava una prestazione da Van Dijks e invece fa una figura di Dijks.#Dicks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *