Milan che dopo l’incornata subita da De Vrij nel derby, cerca la reazione provando a prendere il problema alla radice. Ovvero battendo il Toro.

Le formazioni

Milan che conferma in toto l’11 di Coppa Italia. Bombole per Ibra, molle caricate per Rebic e Castillejo e si tenta di rilanciare la classifica in campionato.

Il Toro risponde affidandosi al Gallo Belotti come riferimento principale davanti che sembrava appena arrivato da una gara di Moto Gp vista la gobba che ricorda molto la tuta dei motociclisti.

La cronaca

Rossoneri subito aggressivi che costringono il Torino a schiacciarsi nella propria area. Mazzarri non sembra essersene mai andato. Ad un certo punto Longo chiede ai suoi di costruire dal basso, neanche fossero il Manchester City, tempo 2 minuti perdono palla in uscita e Rebic come un velociraptor si avventa su un assist perfetto di Castillejo. 1 a 0.

Da qua in poi il Milan tiene sempre in controllo la partita come il giudice Santi Licheri teneva in ordine l’aula di Forum. L’unico possibile brivido, viene dall’infortunio di Kjaer che viene sostituito dall’esordiente Gabbia, dato che Musacchio si è messo in malattia all’ultimo secondo, senza nemmeno avvisare. Dal possesso palla ci si aspetta l’esplosione di Paquetà che però sembra più concentrato a pensare alle strategie di battaglia da utilizzare su Fortnite. Si va negli spogliatoi senza particolari rischi.

Nel secondo tempo la stanchezza affiora, 3 partite in una settimana ricorderanno pure i bei tempi, ma quando hai meno uomini dell’esercito di San Marino, gestire le forze è molto molto dura. Nonostante questo sono ancora le nostre le migliori occasioni, prima è Zlatan che calcia a lato di un soffio, poi è Castillejo che grazie alla sua possente muscolatura non riesce a dar forza ad un pallone ghiotto.

Al minuto 65′ Pioli toglie Paquetà per preservare le suole. Dentro Bonaventura per non far rimpiangere la lentezza di Suso. Nonostante questo scambio tra debiti, il Milan resta in controllo, Gabbia si rivela un Rugani compiuto e con un Romagnoli in versione Nesta, Forma una coppia che concede una serata tranquilla a Donnarumma.

Si conclude 1 a 0, con i ragazzi che tornano in zona Europa League.

 

TOP & FLOP

Top:

Rebic: ormai è il sole del nostro sistema, è un Milan sempre più #Rebic-entrico

Gabbia: mentre Musacchio si trastullava in panca, lui entra sembrando un bambino che vede per la prima volta gli animali allo zoo e mette in Gabbia il toro. #BimboProdigio

Romagnoli: niente da fare, le prende tutte lui. Giganteggia sul gallo rendendolo un pollo. #Trattore

Flop:

Belotti: ci si aspettava la solita fastidiosa prestazione da gallo e invece oggi diventa il pulcino Pio. #Volatile

Paquetà: aveva a disposizione un’enorme occasione, ma come Bugo è sparito dal campo. #CheSuccede?

Lyanco: soffre tremendamente per tutta la partita, i rossoneri sono stati per lui una spina nel lyanco. #Scolapasta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *