Dopo I big match si torna ad impegni più alla portata, ad attenderci il Parma di D’Aversa.

Le formazioni

Pioli deve fare a meno dell’infortunato Castillejo, dello squalificato Saelemakers e dell’acciaccato dell’ultima ora Paqueta. Prende forma il sogno di tutti noi milanisti, il duo Conti / Calabria. Invece no. Leao esterno dal 1′. Per il resto confermato tutto meno il giocatore preferito da Aldo Biscardi, Lucas “Moviola” Biglia.

La cronaca

I ritmi sono da spiaggia, il Milan sembra voler fare un po’ più sul serio, il Parma è già infradito, con i calciatori pronti a fare un tuffo in mare.

Ne deriva che i rossoneri dominano ma sembrano improvvisamente 11 Robinho in campo, incapaci di trovare la porta.

Improvvisamente il Parma si ricorda di poter oltrepassare la metà campo e alla prima vera occasione, trova il gol con Kurtic che buca Donnarumma sul primo palo. Da sottolineare come Romagnoli resti fermo a sorseggiare un buon caffè, mentre Biglia ha più scelta di tempo di un amico quando ti telefona mentre sei nel momento clou con una ragazza. 0 a 1 a fine primo tempo.

Secondo tempo

Si torna in campo e il Milan sembra un po’ smarrito, il gol ha fatto più male di una giornata con la febbre a 37 per un uomo.
Al 55′ però c’è Kessie che si trasforma per un secondo in Clarence Seedorf trovando un gol pazzesco che riporta in parità il tutto. 1 a 1.

Soli 4 minuti dopo è il capitano a mettere in chiaro le cose trovando il 2 a 1 a seguito di un piazzato al kebab di Hakan.

Vincere senza rischi però non è da Milan, quindi in pochi minuti ci concediamo una traversa di Kulusevski e una nitida occasione di Inglese che però trova un Donnarumma versione muro.

Una volta sopravvissuti all’infarto, c’è ancora lo zampino del turco che mette la parola fine alle velleità emiliane con un tiro teso nell’angolo basso.

Kebab 3 – Piadina 1

Negli ultimi minuti è pura accademia con gli uomini di Padre Pioli che si trovano difronte al miracolo di 5 vittorie e 2 pareggi in 7 gare

 

TOP & FLOP

 

Top:

Kessie: macina sassi e segna con una sassata il pareggio. periodo di forma strepitoso. #Carroarmato

Calhanoglu: corre, fa girare e segna. ma non segnava dolo su punizione? #D10S

Romagnoli: capitano di una barca che non vuole affondare. altro che schettino. #Comandante

Flop:

Kulusevski: “Dejan è la Svezia del presente del presente e del futuro” cit. gazzetta. #RitornoAlFuturo

Gagliolo: prende una gomitata da ibra nel primo tempo e non si riprende più. Nuovo testimonial dell’oki. #Sconvolto

Conti: non riesce a ritrovare la forma o è la forma che non trova lui? #ChiedoPerUnAmico

 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *