(di Michele Coletti)

Avete sentito le dichiarazioni di Maldini nel pre partita di Napoli?

_ “La parola scudetto non mi fa paura. Se non dovesse arrivare non sarebbe una delusione”_

Io non voglio né essere pessimista ne tanto meno troppo ottimista, credo solo che dichiarazioni di questo peso, all’ottava giornata di campionato, ci facciano bene perché da quanto tempo non si sentiva questa parolina?
Siamo stati abituati a non sentirne parlare più dopo 4 giornate, a volte pure durante la preparazione estiva: non dimentichiamoci da che anni veniamo e cosa abbiamo sopportato.

Anni bui, anzi bui più issimi, abbiamo dovuto sopportare e non me ne vogliano
Honda con la 10, Muntari capitano allo Stadium, De Sciglio accostato ad una nostra bandiera (uno che ha vinto tante champions league quante tutte le squadre di serie A); abbiamo pure sopportato Carlos Bacca lasciare San Siro a partita ancora in corso, non ci siamo nemmeno arresi quando abbiamo visto un 4 a 0 del Napoli a San Siro, e nemmeno quando, per 8 anni, non siamo riusciti a strappare nemmeno un punto a quella squadra triste perché senza colori.. e credetemi vivere con una persona che tifa quelli li e dover sopportare i pranzi domenicali con i suoceri dove ti fanno vedere e rivedere le gesta della loro squadra è dura, veramente tanto dura.

Ci siamo dovuti far andar bene persino un centrocampo con Bertolacci, Matías Fernández e Josè Mauri.. un attacco con Mbaye Niang e Lapadula.
Abbiamo digerito Fassone e Mirabelli che nonostante una campagna acquisti dove ci credevamo veramente.. beh vi ricordate no com’è andata?!
Abbiamo pure accettato bonucci (lo scriverò sempre con la minuscola) capitano, per poi vederlo fuggire come Schettino.

Ecco in questi quasi 10 anni abbiamo tralasciato questi dettagli e siamo stati sempre lì, ad aspettare tempi migliori che sembrava non arrivassero mai.

Ora i momenti migliori sembrano finalmente essere arrivati, guidati da un gigante che farebbe ritrovare la fede anche al più ateo presente sul nostro pianeta.
Ci stiamo divertendo, ci stiamo credendo e ci stiamo provando. Se non arriverà quella cosa lì che di colori ne ha 3, non sarà un problema; se non arriverà nemmeno la champions, avremo sicuramente l’amaro in bocca; se ci scioglieremo di qui a breve come neve al sole, ricadremo quasi sicuramente in una depressione sportiva per un altro bel po’ di tempo.
Ma non ci lasceremo mai dire che “forse è meglio cambiare sport” , non ci lasceremo mai dire “lascia perdere non guardarlo il Milan“. Perché noi il Milan lo amiamo, e quando si ama una persona, la si ama anche quando ci si litiga.

Ah abbiamo sopportato anche Istanbul e non perché dopo c’è stata Atene

L’abbiamo sopportata perché prima c’è stata anche MANCHESTER ❤️

Comments

  1. Ciao ho scoperto questa pagina per caso su instagram…e niente …me ne sono innamorata…amo come scrivete nel blog .le vostre opinioni e non solo perché sono una sfegatata tifosa del milan…sia chiaro 😁😁ma proprio come scrivete…ogni tanto una bella scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *