(di Michele Coletti) 

Mi sono preso 2 giorni di tempo per esprimere un giudizio, ammetto che ero preoccupatissimo dopo la partita con l’Atalanta… preoccupato perché abbiamo giocato male, anzi non abbiamo per niente giocato;

Ma se la banda del simpaticissimo gasperini è un’orchestra perfetta, almeno in quest’ultimo periodo quella del nostro amato Milan sta, a mio avviso, soffrendo un po’.

Negli ultimi 3 mesi abbiamo avuto una media di 5 titolari indisponibili, ma nonostante tutto siamo sempre riusciti a metter fieno in cascina.
Credo non si possa che fare un plauso a squadra, allenatore e società per non essersi pianti addosso, in stile Allegri 2012 quando perse lo scudetto per colpa di infortuni e… linee di porta; quell’anno Allegri si lamentó servendo in questo modo un alibi alla squadra è uno scudetto ai non colorati.

Questa volta invece non è successo, Padre Pioli ha fatto un qualcosa di miracoloso in questo scorcio di stagione, perché sfido chiunque, anche il più ottimista, a scommettere sul Milan campione d’Inverno.

Torniamo però al giorno dopo Atalanta, ero appunto preoccupato e mi son detto “aspetta la partita con gli altri nerazzurri, quelli simpaticissimi quasi come gasperini, allenati da un altrettanto simpaticissimo mister“… capito no?

E dunque ci siamo…per alleviare i miei (ma forse non solo miei) turbamenti potrei dire che i nostri ragazzi vogliono continuare ancora a stupirci, vogliono ancora continuare a farci sognare ed emozionare e soprattutto vogliono ancora continuare a cantare _Pioli is on fire_

Credo, anche se non ho le conoscenze adatte per esserne certo, stiano solo prendendo un po’ di fiato per la prossima salita, dove speriamo di mantenere la testa… I ragazzi sanno quello che fanno e lo sa soprattutto il Mister.

Non iniziamo noi a dare la colpa a preparazione atletica, tatticismi o mancanza di esperienza, non cerchiamo capri espiatori per forza, stiamo tranquilli e continuiamo a sostenerli “limitandoci” a tifare la NOSTRA squadra.

Quindi prendiamo fiato pure noi… abbassiamo la testa, ricominciamo a pedalare e
dimenticandoci dell’Atalanta, anche perché:
Abbiamo vinto più coppe noi che loro partite in Champions” ( semi cit. )

DAI MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *