Dopo il sorpasso subito la scorsa giornata, i rossoneri sono in cerca di riscatto contro l’Inter di Conte. Grande attenzione al nuovo confronto tra Ibra e Lukaku, pare che sia stato allestito un ring della WWE negli spogliatoi. 

Le formazioni 

Tolto Bennacer, squadra tipo per Pioli, torna anche quindi Calabria a disposizione dopo quella ammonizione con annesso sorrisetto onesto.

352 per Conte con la coppia “LuLa” davanti e miracolosamente ancora titolare Eriksen dopo che le panchine di San Siro avevano ormai il suo nome.

La cronaca 

Avvio orribile dei rossoneri, che sono entrati in campo con lo stesso coraggio di Winnie the Pooh. L’inter invece sembrava un branco di cani rabbiosi, pronti a lottare su ogni pallone.

Il primo fendente lo scaglia Lautaro, palla al bacio di Lukaku che prima di crossarla ha bullizzato mezza difesa del Milan, ed incornata del Toro che spiazza Gigio.

Milan che va in Sciooock, come direbbe Renzi, e non riesce a reagire, timido il possesso palla e le conclusioni degne del miglior Cesar Prates.

Si chiude sullo 0-1 il primo tempo.

Ripresa che inizia con Milan che finalmente riesce ad esser padrone del campo, arrivano i primi tiri e le prime sgroppate di Theo, che sembra esser tornato in versione Furia cavallo del West.

Ma proprio nel momento migliore del Milan arriva il raddoppio dei Nerazzurri, tap in facile facile per il Achille Lautaro che dopo San Remo conquista anche San Siro.

Nemmeno il tempo di abbozzare la reazione e Lukaku monta la punta spaccaghiaccio e frantuma tutta la retroguardia rossonera, bucando poi Donnarumma con una rasoiara di sinistro.

Partita chiusa e risultato scritto, unica nota di merito per i rossoneri è quella di non essersi lasciati andare nel finale ma di aver mantenuto un minimo di dignità restando in campo con la testa.

TOP & FLOP

Top:

Lukaku: denti sporgenti, pelata, mezza luna di capelli sulla fronte e numero 9. Oggi sembrava proprio lui. #Fenomeno

Lautaro: il Toro è scatenato, se oggi fosse stata una corrida, probabilmente avrebbe ammazzato qualche torero. #Bull

Theo: dopo un periodo di flessione ritorna a stantuffare la locomotiva Hernandez. Peccato che però i compagni di squadra decidano di non salire. #Treno

Flop:

Romagnoli: il capitano è passato da Capitan America ad essere Capitan Mutanda. Urge una ripresa di condizione fisica e mentale.#ResurrezioneWaitingRoom

Saelemaekers: ha corso talmente tanto a caso che oggi sembrava una pallina di Pinball. #flipper

Calhanoglu: dopo il covid sembra appesantito, deve aver impostato la velocità di pensiero a 0,25. #Youtuber

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *