Dopo una serie di partite giocate in ciabatte, chi meglio della Roma di Fonseca per proseguire la serie? Milan all’Olimpico per ribaltare il brutto periodo.

Le formazioni

Nel recente periodo Romagnoli ha fatto talmente tanti danni che si era arrivati a pensare che nel laboratorio cinese, il covid sia scappato a lui. Finalmente Pioli si decide a panchinarlo, dando spazio al calciatore che mai ti aspetteresti fosse inglese. Fikayo Tomori.

Per il resto formazione stranamente tipo, eccezion fatta per Bennacer che è stato scelto per far compagnia ai medici di Milanello.

La cronaca

L’inizio del Milan è da Pitbull con bava alla bocca, la Roma sembrava avesse una divisa con un prosciutto stampato sopra.
Gli uomini di Fonseca non riescono ad uscire dalla propria metà campo ma il Milan, spreca occasioni, come cibo i concorrenti di Masterchef.

Prima è Ibra che più che colpire di tacco, scava una buca sbagliando a porta vuota, poi è Rebic che da buon ladro di rame, prova a fregare anche l’arbitro servendo Ibra in fuorigioco, si dimentica delle telecamere.

Al minuto 43 però arriva il colpo vincente : il rigore. Si presenta Kessie dal dischetto che beffa un Pau Lopez in versione De Gea, senza troppi problemi. Finisce il primo tempo.

Nel secondo si parte con una doccia fredda. Tonali che passeggia per il centrocampo come un bambino che si è perso in un centro commerciale alla ricerca della mamma, arriva in ritardo su Veretout che piazza nell’angolo dove Gigio non può arrivare. 1 a 1.

Pochi minuti dopo però, Rebic rende fede al suo cognome e mette una bella firma sulla partita con un gran diagonale che da il 2 a 1 agli uomini di Pioli.

Da lì in poi sarà un botta e risposta da brivido, con persino Krunic che cerca un pallonetto da metà campo. Non cambia però il risultato che vede così rilanciarsi il Milan.

 

TOP & FLOP

Top:

Rebic: un demone per i difensori della Roma, oggi su quella fascia sembrava ballasse la tarantella.#DevastAnte

Tomori: tante pressioni sul ragazzo ma torna a casa con tutto l’attacco della Roma in tasca. #AlbumPanini

Donnarumma: superlativo tra i pali e sempre meglio nelle uscite. Oggi San Gigio ha fatto il suo miracolo quotidiano. #RocketMan

Flop:

Karsdorp: batte il record di dribbling subiti da un difensore in serie a in una sola partita. Oggi lo ha scartato anche il quarto uomo. #Skarsdorp

Pau Lopez: portiere bipolare, metà Allison e metà Karius. #CasoClinico

Fazio: Fonseca lo schiera per provare a distrarre Ibra facendolo sentire già in RAI, il risultato però è da Scherzi a Parte. #Fazioso

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *