Gli altri Supereroi,

Top & flop Parma – Milan

Torna in campo il Milan dopo aver fatto digerire male la colomba ai tifosi grazie allo scandaloso pareggio contro la Samp.

Le formazioni 

Dopo circa 50 anni Pioli torna ad avere una formazione di titolari, l’unico outsider è Kalulu, che dopo aver preso parte al remake del Principe di Bel air si è liberato per la partita di ogni.

La cronaca 

Parte forte il Milan che sembra essere quello di qualche mese fa per intensità e velocità. A sbloccarla dopo 8 minuti è  Marc Lenders aka Ante Rebic che con un tiro della tigre sfonda la porta e porta in vantaggio il Milan.

 

Partita che dunque si mette subito in discesa per i rossoneri che non rischiano nulla e cercano il raddoppio.

Raddoppio che arriva al 44′ con una serie di scambi alla flipper concretizzati dal Presidente che arriva a 10 goal in stagione. Un uomo una condanna per gli avversari.

Ripresa che inizia con un episodio che cambia gli equilibri della partita, al 60′ Ibra si fa espellere dopo aver ricordato all’arbitro quale lavoro fa la madre. 

Pochi minuti poi arriva il goal del Parma con Gagliolo, che quando vede rossonero si trasforma in Sergio Ramos ogni volta.

Da qui in poi inizia la sofferenza, Milan in 10 e Parma che attacca a mille per portare in cascina qualche punto per la zona salvezza.

Agonia che si protrae fino al 94′ quando bello figo gu la insacca su assist del bradipo di Milanello Dalot.

3 a 1 e 3 punti chiave per la corsa alla Champions.

 

I TOP E FLOP 

TOP

Kessie: il 30% della terra è composto da Kessie, il restante 70% non è acqua, ma il suo sudore #Onnipresente

Tomori : a tratti sembra quasi un autoscontro. Va a contrasto, cade, si rialza, come fosse di gomma. Il succo è che dalle sue parti non passa nessuno #StradaAFondoChiuso

Man : buona partita la sua, ma il momento più alto è quando decide di rendere onore al suo cognome con un tunnel a Ibra, coraggio da vendere #UomoVero

 

FLOP

Kalulu : è più disorientato di un qualunque essere umano dopo aver ascoltato il disco di Leao. La sua fortuna è che ormai Gervinho ha finito le cartucce #Beginning

Conti : Rebic lo asfalta facendolo roteare su se stesso. Avevamo il dubbio se fosse un bayblade o un fake di Ricardo Rodriguez #GiroTondo

Maresca : più permaloso di una donna col ciclo, espelle Zlatan per un presunto insulto a 20 metri di distanza. Pensare che a qualcuno è consentito insultare faccia a faccia #Mestruato

 

0no comment

writer

The author didnt add any Information to his profile yet

Leave a Reply