Gli altri Supereroi,

Brocchi si nasce, Kalinic si diventa! (Top & Flop Milan-Lazio)

Prima sfida di livello della stagione, l’inizio di una serie da incubo, vietato sbagliare.

Le formazioni

Torna Zlatan, ma il settimo giorno Dio riposó, dunque Rebic dal primo minuto con Diaz e Leao a supporto.
C’è un po’ di turnover con Romagnoli e Florenzi che danno fiato a Kjaer e Saelemaekers. Torna dal 1’il presidente Kessie.

La cronaca

L’inizio odierno, unito alla gara di ieri dell’Atalanta, fa pensare che il Gasperade sia stato consegnato alla squadra sbagliata.

Il Milan vola e non sembra esserci via di scampo per la Lazio che viene costantemente surclassata in ogni reparto. Tonali e Kessie sembrano 4, sono ovunque e annullano completamente gli uomini di Sarri che non sanno più che pesci pigliare.

Lo stesso Leao mette il turbo e cerca di dare un po’ di lavoro alle ditte farmaceutiche che producono farmaci contro il mal di testa, mettendo in totale disagio Marusic, che fosse un cartone animato, avrebbe le “stelline roteanti” sulla testa.

Il problema di Leao è il solito però, ovvero che prima di fare una cosa giusta, ne deve sbagliare almeno 5. Una volta raggiunto il bonus, al minuto 45, parte da metacampo, dialoga con Diaz e Rebic e rifinisce per il vantaggio rossonero.

Tutto d’un tratto, dopo un primo tempo bello, ma inconcludente, gli uomini di Pioli si trovano in vantaggio e con una chance dal dischetto per fallo di Immobile su Kessie. Va lo stesso ivoriano che purtroppo colpisce la traversa, dando così sfogo agli insulti dei tifosi che non vedevano l’ora di fargli pesare il mancato rinnovo.

Nel secondo tempo i ritmi calano, giustamente Dio Zlatan aveva deciso di entrare, dunque il passo andava adeguato alla sua età per tempo.

Una volta fatto questo al minuto 61 entra lo svedese, che in soli 560 secondi, trova il 2 a 0,mettendo a dormire Sarri e le sue lacrime immotivate che duravano da più di un’ora.

Manca ancora mezz’ora alla fine, ma della Lazio nessuna traccia. Immobile non la vede nemmeno con il binocolo, Savic e Luis Alberto sembrano Cardacio e Viudez.

I rossoneri portano così a casa 3 punti tanto meritati, quanto importanti, riuscendo a fare anche rotazioni importanti in vista del calendario.

 

I TOP E FLOP

TOP

Tonali : dopo 2 prove di grande sostanza, oggi alza anche l’asticella della qualità indossando i panni di direttore d’orchestra #BeppeVessicchio

Romagnoli : una volta arrivato negli spogliatoi si è tolto i pantaloncini e dentro ci ha trovato Immobile. Non sbaglia un colpo. #Quercia

Ibrahimovic : arti marziali nel riscaldamento, treccina da guerriero vichingo ed è pronto a girare un film d’azione. Nel frattempo fa anche gol. #StevenSeagal

FLOP

Bakayoko : probabilmente è scaramantico, l’ultima volta al Milan iniziò malissimo, oggi si è ripetuto. #UnaBellaGvattata

Immobile : il Mr.Satan degli attaccanti. Se la suona e se la canta, poi appena lo marcano a dovere non vede palla. #Soprammobile

Marusic : nel primo tempo sembra un leone che viene cacciato dalla gazzella. Vede Leao ovunque passargli in parte. #SituazioneRibaltata

 

0no comment

writer

The author didnt add any Information to his profile yet

Leave a Reply