4 calci in padella,

Che barba ‘sto Juventus-Milan

Cari Mamma & Papi,

sta per iniziare il week end più lungo per me e non vedo l’ora che finisca. La settimana è stata pesante: ho ripreso la scuola materna lunedì scorso; ho dovuto rinunciare alle mattine al parco con i nonni per sottostare agli ordini della nuova maestra; ho dovuto accettare i lamponi come merenda, mentre i miei compagni si godevano biscotti e dolcetti. Finalmente arriva il fine settimana e, secondo voi, mi merito di affrontarlo con questo spirito?

Per farla breve, io Juventus-Milan proprio non lo reggo!

E giocano domenica sera! Non domani alle 18,00, no! Domenica sera!! Saranno due lunghissimi giorni allucinanti.

Ero così contenta a giugno e luglio, quando tifavate per la stessa squadra… Poi quel bel campionato europeo è finito e siamo tornati al solito tran tran: la mamma che inveiva contro Donnarumma e tu, papi, contro Agnelli e l’acquisto disastroso di Cristiano Ronaldo, che ha raccolto le sue macchine e se ne è andato.

Al momento mi sta più simpatico il Milan, lo ammetto, ho anche il copriletto morbido con il diavoletto, ma in certi casi mi viene davvero voglia di mandarvi entrambi a quel paese e di scegliere la squadra del nonno, quella con le maglie blu e nere.

Poi siete ripetitivi, sempre i soliti sfottò:

  • la mamma con sorriso da Crudelia attacca con le Coppe con i manici larghi, perché dice che è la più bella di tutte e il Milan ne ha tante; il papà con la flemma della gatta Duchessa ribatte sostenendo che la Juve ne ha meno, ma ha la bacheca più completa perché ha anche la Coppa Uefa, quando questa era davvero un torneo accattivante. Ma la mamma non molla… anche perché credo proprio che una di queste coppe sia stata vinta dal Milan contro la Juventus. Il papà non commenta, risponde dicendo che lui aveva il mal di testa quella sera e che ha visto il risultato solo la mattina dopo.
  • Il papà fa valere i suoi 48 anni fra campo di calcio, bar e amici con patentino da allenatore: sostiene di essere un profondo conoscitore di tattiche e si vanta come Romeo degli Aristogatti! La mamma non demorde, ha avuto l’abbonamento a San Siro per 20 anni, fino alla mia nascita, per cui non ha nulla da invidiargli
  • Poi c’è quel ragazzo africano dal nome facile da pronunciare, Muntari, che ha segnato contro la Juve, ma il gol non è stato convalidato. La mamma ne parla in continuazione e dice che se il Milan avesse vinto, avrebbe portato a casa lo scudetto e che gli anni successivi sarebbero stati diversi.
  • E poi quella cosa brutta capitata nel 2006 prima e durante i Mondiali in Germania, Calciopoli. Il papà sostiene che sia stata una montatura dell’Inter e che il Milan non avrebbe dovuto partecipare alla Coppa dei Campioni. La mamma Malefica lo ignora mostrandogli il biglietto della finale di Atene appeso al frigorifero (che se non lo sostituisce con un altro, fra un po’ diventa giallo).
  • Chiudo con la mamma che sghignazza citando un certo Ventrone e un dottore Agric…qualcosa e con il papà che parla di nebbie improvvise e di lampioni spenti. Queste battute non le capisco, ma francamente preferisco rimanere nella mia ignoranza…
Insomma, siete un po’ scontati. Io domenica sera vorrei mangiare la pizza e poi giocare con voi con il puzzle nuovo delle principesse della Disney. E invece, come dice la nonna imitando non ricordo chi, che barba che noia, che noia che barba!

Volete per forza tirare in ballo le vostre squadre? Parlatemi allora di cose belle… Il nonno che tifa per quelli con la maglia nera e blu mi ha detto che avete potuto ammirare Platini e Van Basten, Buffon e Maldini, Scirea e Baresi, Kakà e Del Piero, Shevchenko e Tévez. Io non ci ho capito molto, ma da come ne parlava sembrano magici come Elsa di Frozen.

Parlatemi di quello bello con il codino, che per vedere il film su di lui mi avete mandata a letto prima; questo veniva addirittura chiamato il Piccolo Principe o Divin Codino e dai soprannomi mi sta già simpatico.

Se mi fate passare un brutto fine settimana, giuro che lo dico alla maestra nuova, che è una che scherza poco, per cui occhio che vi mette in castigo e vi toglie la TV: niente Ravezzani per sette giorni!

0no comment

writer

The author didnt add any Information to his profile yet

Leave a Reply