CARO GIGIO, CHE SUCCEDE?

CARO GIGIO, CHE SUCCEDE?

(di Giuseppe Marino) Caro Gigio, che succede? Hai gli occhi tristi. Lo sguardo spento e deluso di chi apre il freezer e trova il minestrone del gi

Terzini di sfondamento
Brocchi si nasce, Kalinic si diventa! (Top & Flop Milan-Lazio)
Brocchi si nasce, Kalinic si diventa! (Top & Flop Milan-Sampdoria)

(di Giuseppe Marino)

Caro Gigio, che succede?
Hai gli occhi tristi. Lo sguardo spento e deluso di chi apre il freezer e trova il minestrone del giorno prima nella confezione del gelato.
Lo stupore disatteso e timoroso di chi esplora il mondo per la prima volta.
Caro Gigio, che succede? Dov’è finito quel vocione poderoso che rimbombava nella maestosità di un San Siro vuoto? Quel petto in fuori e quella schiena dritta hanno lasciato il posto a una gobba pronunciata (presagio?) e alla paura.
La paura di chi forse sta realizzando di aver sbagliato. Sbagliato a non scegliere, anzi no, scegliere hai scelto, hai scelto il denaro.. Sbagliato a tacere, sbagliato a tradire l’amore della vita per la scopata di una notte.

Caro Gigio, che succede? Il mondo non è forse come te l’aspettavi? Hai capito sulla tua pelle che per noi eri Gigio e per quelli la sei solo il portiere che ha vinto un Europeo?
Un trofeo da mostrare ed esibire per un club che nella sua storia (“Storia”, vabbè..) di trofei veri ne ha vinti pochi?
Hai forse realizzato che per il popolo rossonero eri la ciliegina sulla torta e per quelli la sei l’insalata di contorno al filetto che non si caga mai nessuno?
Che serve! Per l’amor di Dio eh, l’insalata e le verdure sono importanti, ci mancherebbe, ma vuoi mettere il dessert con panna e cioccolato?

Mi dispiace Gigio, mi dispiace davvero ma non riesco a provare compassione.
Mi dispiace davvero perché a 20 anni non si può essere così avidi. Mi dispiace perché hai cancellato la tua storia, che poi era anche la nostra, con un colpo di spugna.
Ti guardo deluso e arrabbiato come un genitore guarda un figlio fallire in qualunque scelta o decisione della propria vita.
Ti guardo deluso, proprio come tu hai guardato il minestrone nel freezer aspettandoti il gelato (v.s.).
Caro Gigio, quando si sceglie di lasciare la propria casa, la casa in cui si è nati e cresciuti, la casa in cui tutto, sempre, ti viene perdonato, bisogna farsi bene i conti. E mi meraviglio di come uno come te, così bravo a contare ($), abbia potuto commettere un errore così grande. Magari potevi farti aiutare da tuo fratello, no?

Beh, inutile piangere sul latte versato adesso, ciò che è fatto è fatto ed ognuno è responsabile delle proprie azioni.
Non mi resta che augurarti di vincere il ballottaggio col portiere che ha vinto 3 Champions, 1 Liga, 1 Supercoppa di Spagna, 3 Coppe del mondo per Club, 3 Supercoppe Europee, 1 Ligue1, 2 Coppe di Francia, 1 Coppa di lega francese, 1 Supercoppa di Francia, 1 Concacaf Cup e 4 campionati del Costarica.

Buona fortuna Gigio, anzi no, auguri!

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0