Brocchi si nasce, Kalinic si diventa! (Top & Flop Milan-Salernitana)

Brocchi si nasce, Kalinic si diventa! (Top & Flop Milan-Salernitana)

Si torna a San Siro dopo la brutta gara di domenica scorsa, obbligatorio vincere. La formazione Nonostante la Salernitana faccia meno paura di u

Hell’s Kitchen, Calabria – Fragole
JUKE BOX – Cosa succede in città (nella settimana del derby)
JUKE BOX – Dj Bonucci “Vivo morto o X”

Si torna a San Siro dopo la brutta gara di domenica scorsa, obbligatorio vincere.

La formazione

Nonostante la Salernitana faccia meno paura di una maschera di Ribery ad Halloween, Pioli non vuole prendersi rischi e gioca con buona parte dei titolari.

Di fatto riposano solo Ibra, che aveva la visita parenti all’ospizio e Kalulu e Tonali, gli altri giocano o semplicemente sono rotti.

La cronaca

Nemmeno il tempo di aprire le patatine e stappare la birra che il Milan si trova già avanti di un gol. Leao sembra guidare un rullo compressore sotto al quale fa passare tutti gli avversari. È proprio in questo modo che prende il fondo, per scaricare poi su Kessie che di giustezza trova l’angolino.

Nemmeno il tempo di gioire però, che ci troviamo con Pellegri out per infortunio muscolare. Dagli esami strumentali è risultato che in realtà Pietro, è il gemello diverso di Pato.

Una volta asciugate le lacrime, Saelemaekers come accade ogni volta che gioca contro squadracce, immagina di essere Messi e trova un gol a giro sul secondo palo, proprio con il mancino, che non lascia scampo a Belec.

Bella l’esultanza dedicata a Kjaer, anche se sembra che si aspettasse il Pallone d’oro da mostrare al pubblico e non la maglia del compagno.

Da qua in avanti il Milan non fa altro che sprecare chance per chiudere la partita, finendo comunque sul 2 a 0 il primo tempo.

Negli spogliatoi Pioli fa qualche cambio, ma soprattutto tutti fanno un cambio. Via gli scarpini e dentro le infradito per un secondo tempo da ciabatte totale.

Krunic, falso 9. Ballo Toure che assume la parvenza di un calciatore vero, Romagnoli che non va mai in affanno, Florenzi che riesce a fare 3 giocare di livello consecutive. Si! La Salernitana fa più magie di David Copperfield.

I minuti passano e tolto gestioni di possesso abbastanza imbarazzanti, i rossoneri non fanno nulla. Persino Zlatan ad un certo punto si mette la coperta sulle spalle e fa un pisolino in panchina.

Dunque 3 punti facili facili, per arrivare carichi alla sfida di martedì contro i Reds.

 

TOP & FLOP

Top:

Kessie: giganteggia a centrocampo gestendo gli avversari come se fossero dei chiuaua da portare a spasso e trova anche il goal. #Dogsitter

Florenzi: sembra abbia fatto un bagno nell’elisir di giovinezza prima della partita. Corsa, intensità e cross come ai tempi d’oro. #YoungFlorenzino

Rade: da apprezzare l’umiltà di rimettesi in gioco e di lottare per dimostrare di essere il più forte dopo che Messi gli ha rubato l’ultimo pallone d’oro. #Lewandoski

Flop

Ribery: viste le ultime prestazioni contro i rossoneri ci si aspettava una prestazione di livello ma in realtà se ne sta isolato e fuori dal gioco. #Quasimodo

Simy: dopo I 20 goal stagionale dell’anno scorso quest’anno si sta trasformando in John Cena. #YouCan’tSimy

Di Tacchio: poco da dire, centrifugato dal centrocampo del Milan finita la partita era pronto per l’asciugatrice. #Lavatrice

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: